• Programmatic
  • Engage conference

E-commerce Search Trends

A cura di Witailer

E-commerce Search Trends è la rubrica a cura di Witailer per tenersi al corrente sulle tendenze più interessanti di ricerca degli utenti Amazon che secondo noi riflettono i nuovi comportamenti e bisogni dei consumatori.

Ogni mese condivideremo i trend principali attribuendo un valore di crescita in base all’interesse rispetto all’anno precedente.

30/03/2023
di Witailer

Turismo aereo e nuovi trend e-commerce: è boom per gli zaini da viaggio

copertina-witailer_665937_677593_717927.jpg

Il settore del turismo nell'era post pandemica

Prima del Covid, i viaggi e il turismo rappresentavano uno dei settori più importanti dell'economia mondiale, costituendo il 10% del PIL globale e più di 320 milioni di posti di lavoro in tutto il mondo.

La pandemia ha compromesso il settore in maniera quasi irreversibile. Dopo il grave crollo registrato nel 2020 e la parziale ripresa del 2021, il 2022 ha tuttavia dato segni di una promettente ripresa. E questo anche grazie al cosiddetto fenomeno del Revenge Tourism, e cioè l’aumento nelle persone della propensione a viaggiare come sorta di “rivalsa” dopo il periodo di restrizioni e sacrifici imposto dal virus. 

Le conseguenze di questo stop e della lenta ripresa hanno prodotto nel settore degli adattamenti contingenti, dei cambi di abitudini che, in alcuni casi, sono poi diventati transizioni strutturali permanenti. Risulta perciò fondamentale per i player del settore tenere monitorati i trend emergenti per non perdersi eventuali opportunità di business nate in seguito a tali cambiamenti.

Valigeria e bagagli a mano: evoluzione delle ricerche su Amazon.it

Il 2022 è stato un anno cruciale per il settore del turismo: la maggiorparte dei Paesi ha riaperto i confini e la persone hanno ricominciato a viaggiare. Tale evidenza si è riflessa anche nelle ricerche da parte degli utenti per quanto riguarda valige e bagagli a mano.

La categoria Valigeria ha infatti collezionato 23,3 milioni di ricerche totali, con un aumento percentuale rispetto all’anno precedente del 22%:

La crescita è ancora più rilevante nella sotto-categoria dei Bagagli a Mano - al secondo posto in assoluto per volumi di ricerca - che ha raggiunto i 2,2 milioni di ricerche e addirittura un aumento percentuale di 90 punti rispetto al 2021:

Tale insight potrebbe rivelare un nuovo trend di viaggio (avvalorato poi da ricerche qualitative, come quella di Collettiva.it): quello di un approccio flessibile, di breve termine, un turismo di prossimità, più lento e sostenibile, volto alla scoperta di territori meno noti al “turismo di massa” (che hanno invece caratterizzato il turismo dei decenni passati).

Un cambio di paradigma: le nuove politiche delle compagnie aeree low cost

L’aumento della ricerche per i bagagli a mano rilevato nel 2022 da parte degli utenti si è poi “incrociato” con un altra circostanza non indifferente per i viaggiatori (che ha avuto luogo  prima della pandemia): il cambio delle politiche sul bagaglio a mano da parte della maggioranza delle compagnie aeree low cost, prime su tutte Ryanair ed Easyjet.

Da qualche anno, infatti, molte compagnie aeree non prevedono più la possibilità di portare a bordo gratuitamente un bagaglio a mano (da riporre nella cappelliera) pagando la tariffa standard. In particolare: Ryanair prevede una borsa personale inclusa per tutte le tariffe dei passeggeri, di dimensioni massime di 40x25x20 cm, da dover posizionare sotto il sedile; Per Easyjet valgono le stesse regole, con una differenza di dimensioni massime (che non possono superare i 45x36x20 cm).

Prevedibilmente, in seguito a questo cambio di politiche, gli utenti hanno cominciato a scegliere bagagli a mano che soddisfassero i requisiti richiesti dalle compagnie, spesso acquistandoli su marketplace come Amazon. 

Ma non solo. Con il tempo, i termini di ricerca usati dagli utenti hanno cominciato ad essere sempre più specifici, arrivando a contenere addirittura il nome della compagnia aerea o le dimensioni esatte del prodotto (confermando ancor di più il chiaro percorso di acquisto degli utenti). 

I volumi di tale ricerche sono stati talmente rilevanti da posizionarsi tra i top10 termini di ricerca più utilizzati all’interno dell’intera categoria dei Bagagli a mano (nello specifico al #5 e al #6):

È boom di ricerche per gli zaini da viaggio

Con ormai quasi tutte le compagnie low cost che, con le nuove politiche, consentono di portare a bordo gratuitamente soltanto una borsa di dimensioni ridotte, gli utenti hanno cominciato a cercare alternative ai tradizionali trolley (per i quali sarebbe ora necessario pagare un extra).

Anche grazie alla spinta da parte dei social media, i viaggiatori hanno cominciato infatti a preferire gli zaini, capienti ma di dimensioni minori, per i quali non è necessario mettere in conto importi ulteriori.

Nel 2022 gli zaini da viaggio hanno fatto registrare un vero e proprio boom, con un interesse in crescita media nelle ricerche del 600%. Nello specifico, i termini di ricerca relativi più popolari sono stati i seguenti:

Come osservato per i bagagli a mano, anche in questo caso le ricerche degli utenti hanno cominciato ad essere sempre più specifiche, arrivando a contenere le misure esatte o il nome della compagnia aerea.

Questo trend si è consolidato a tal punto che i top3 bestseller della categoria Bagliaglio a mano su Amazon.it, nel 2022 e tutt’ora, sono tutti zaini da viaggio:

Risulta quindi chiara la rilevanza che oramai questi zaini hanno come alternativa per i “nuovi” viaggiatori ai classici bagagli a mano. Considerato ciò, alcuni brand sono stati in grado di notare questo trend per tempo, trasformandolo in un’opportunità di business: alcuni inserendo questo tipo di prodotto nella propria gamma, altri invece sviluppando  da zero nuovi brand che potessero offrire esclusivamente zaini in grado di soddisfare la nuova domanda crescente. Si pensi ad esempio a Cabin Max, brand già ben posizionato sui classici trolley, che con il suo zaino da viaggio risulta ora il prodotto più venduto dell’intera categoria.

Questo caso studio ha dimostrato come molto spesso i fattori esterni (provenienti ad esempio dai social media o da organizzazioni influenti - come in questo caso le compagnie aeree low cost) possono influenzare o addirittura cambiare il comportamento di ricerca e di acquisto online dei consumatori.

Grazie a Witailer STAT, i brand hanno la possibilità di rilevare tempestivamente questi cambiamenti esogeni per trasformarli in opportunità di business concrete.

L'approccio di Witailer

Witailer è una PMI innovativa nata nel 2017 dall’esperienza di ex Senior Manager Amazon Italia e Spagna che aiuta i brand ad aumentare le performance online su Amazon e altri marketplace digitali.

Grazie a Witailer Platform, un software proprietario di Analytics e Business Intelligence, e alle ottimizzazioni delle attività di marketing e advertising, permette ai brand di comprendere lo scenario competitivo, di sfruttare i trend di mercato, di aumentare la market share e di incrementare le vendite a livello internazionale.

Tra le ultime novità dell’azienda si menziona STAT, un tool proprietario in grado di fornire insight azionabili sulle ricerche degli utenti per le strategie di ecommerce dei brand.

I dati della rubrica provengono da osservazioni indipendenti di Witailer e non da Amazon o affiliati.

scopri altri contenuti su