• Programmatic
  • Engage conference

Crazy eCommerce

A cura di b2x

Una rubrica in cui approfondiremo i principali aspetti del digital retail e della sua evoluzione: dall'omnicanalità alla customer experience, dall’intelligenza artificiale alle performance. Uno spazio in cui confrontarsi su trend, dati, crescita delle vendite con un'attenzione alla sostenibilità economica e ambientale dell'eCommerce e uno sguardo rivolto sempre al futuro.

01/02/2024
di b2x

b2x: i microdati come leva strategica per l’eCommerce

b2x-piattaforma-bite.jpg

In un mondo dominato da big data, la grande mole di informazioni, avreste mai pensato di poter migliorare l’efficienza di un eCommerce attraverso l’implementazione dei microdati? Ebbene sì.

I microdati, o dati strutturati, sono delle micro-informazioni che vengono raccolte giornalmente all’interno di un’azienda. Vere e proprie leve di supporto alle decisioni basate su criteri oggettivi, quantificabili, misurabili, in grado di ottimizzare i servizi o i prodotti offerti ai clienti. Hanno una valenza strategica rilevante in ambito di monitoraggio del comportamento dei consumatori finalizzato alla profonda conoscenza dei loro desideri da soddisfare.

Seppur importanti però, i microdati non sostituiscono i big data, bensì li integrano. Analizziamoli assieme.

I big data includono dati strutturati e non; trovano correlazioni; vengono generati in tempo reale; riguardano i database, le metriche, gli algoritmi; analizzano comportamenti e modelli predittivi su larga scala.

I microdati individuano informazioni di dettaglio; trovano casualità; sono facili da comprendere e analizzare; riguardano cultura, emozioni, sentimenti e abitudini; forniscono informazioni qualitative ai brand che possono utilizzarle per individuare le opportunità e convertirle in prodotti e servizi innovativi per soddisfare le esigenze dei propri clienti.

Una gestione mista sembra essere la chiave vincente per il marketing aziendale perché permette di avere informazioni più complete e maggiormente utilizzabili. Per definire meglio la strategia di business aziendale è quindi opportuno sfruttare i benefici degli uni e degli altri. È possibile, infatti, processare una prima raccolta e analisi dei big data al fine di elaborare informazioni, da approfondire poi nel dettaglio (microdati).

Portiamo come esempio la case history di un cliente b2x del quale siamo riusciti a incrementare l’efficacia del suo canale eCommerce con una strategia improntata sull’uso dei microdati, grazie all’utilizzo congiunto e integrato delle properties di b2x, quali, per esempio, bi.te, la soluzione integrata di b2x per l’analisi in tempo reale delle performance di un eCommerce.

bi.te è, nel dettaglio, la piattaforma proprietaria di business intelligence advance, nata dalla collaborazione tra il team di data scientist di b2x e diverse realtà universitarie e aziendali italiane. Si tratta di un'evoluzione di oltre 10 anni di ricerca per identificare i fattori critici di monitoraggio dei canali eCommerce, gli indicatori di performance e delle aree di miglioramento sia per eCommerce di piccolo fatturato che per canali di grandi dimensioni e integrati con sistemi terzi.

È alimentata da microdati di alta qualità generati da strumenti strategici integrati, come la market basket analysis, la repurchase analysis e la cluster analysis.

bi.te analizza quattro aree principali nel monitoraggio dei canali eCommerce:

  • navigation funnel: con gli indicatori di navigazione, i carrelli abbandonati, le fonti di acquisizione e i punti di caduta dei canali eCommerce
  • Conversion & Sales: analisi delle vendite e delle campagne, delle performance dei prodotti e della logistica.
  • Customer Analysis: approfondimento sulla tipologia di clienti, life time value, analisi RFM e analisi di retention
  • eCommerce Operations: monitoraggio dello stato dei magazzini e performance customer.

Desiderate costruire un piano strategico per un significativo aumento della conversion? bi.te è la soluzione.