• Programmatic
  • Engage conference
01/12/2023
di Francesco Leone

Calendario Pirelli 2024, ecco “Timeless”: un viaggio dal Ghana a Hollywood firmato Prince Gyasi

All'interno dell'edizione di quest'anno sono presenti tra gli altri, l'attrice Tiwa Savage, lo scrittore, regista e produttore Jeymes Samuel, l'autrice Margot Lee Shatterly, l'artista Teyana Taylor e l'imprenditore ed ex calciatore Marcel Desailly

calendario Pirelli.png

Naomi Campbell, Amoako Boafo e non solo. Una straordinaria selezione di protagonisti quella di “Timeless”, edizione 2024 del Calendario Pirelli, che spazia da sua maestà Otumfuo Osei Tutu II, re dell'antico impero Asante dell'Africa occidentale, alla leggenda di Hollywood Angela Bassett, e che testimonia la visione dell'artista ghanese di 28 anni Prince Gyasi: uno dei fotografi più giovani a scattare l'iconico Cal, giunto alla sua 50ª edizione.

“Prince Gyasi parla un linguaggio che raggiunge le nuove generazioni, porta molta vitalità all’interno di una tradizione: ci ha impressionato la sua originalità e il passato non è un ostacolo, ma un sostegno per costruire il futuro”, ha detto Marco Tronchetti Provera, ad di Pirelli “Quello di Gyasi è un mondo dove non c’è distinzione tra uomini e donne, sono semplicemente persone di altissimo livello”.

All'interno dell'edizione di quest'anno è presente anche la attrice di fama internazionale Tiwa Savage, lo scrittore, regista e produttore Jeymes Samuel, l'autrice Margot Lee Shatterly, l'artista e attrice Teyana Taylor e l'imprenditore ed ex calciatore professionista Marcel Desailly.

Ciascuno dei set è stato progettato da Gyasi per rappresentare ciò che per lui rende senza tempo ognuno dei talent. Con una camera statica posizionata su un treppiedi, cattura una scena, una composizione, che ha più l'aspetto di un quadro che quello di una fotografia. Il team creativo di supporto include la stylist Ola-Oluwa Ebiti, l'hair stylist Issac Poleon e le make-up artist Mata Marielle ed Elizabeth Boateng.

Altrettanta attenzione è stata data alla realizzazione del sito web del Calendario. Si tratta di un insieme di foto, testi, video e per la prima volta tutti i contenuti sono prodotti in oltre 68 lingue. Appena dopo l'apertura del sito, accompagnata dalla sequenza di un orologio che esplode, i visitatori sono accompagnati lungo l'intero Calendario, fotografia per fotografia, prima di poter proseguire la propria visita e approfondire i contenuti del progetto, anche grazie al supporto di una guida interattiva.

È un approccio grafico minimalista, volto a rendere giustizia alle immagini (il cui totale è di 24 scatti, due per ciascun mese) e che includono uno scatto di Prince Gyasi. Non è la prima volta che il talento creativo che sta dietro la macchina fotografica del Calendario appare tra gli scatti del progetto (anche la rock star Brian Adams ha fotografato ed ha incluso un proprio ritratto nel Calendario 2022), ma è la prima volta che ha un mese dedicato.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI