• Programmatic
  • Engage conference
06/12/2023
di Caterina Varpi

Attention: Weborama adotta l'indicatore di Adloox per le campagne in programmatic

Il punteggio di Adloox valuta la capacità di un annuncio di catturare e mantenere l'attenzione degli utenti, funzionando su diverse piattaforme pubblicitarie, leve e tipologie di media

weborama_logo_809730.jpg

Weborama amplia la partnership con Adloox per misurare l'attention delle campagne in programmatic. Utilizzando il nuovo score di Adloox, Weborama consente alle agenzie media e agli inserzionisti di attivare, ottimizzare e misurare le loro campagne di branding e performance, senza cookie di terze parti o ID.

Weborama e Adloox sono partner di lunga data. Dal 2012, Weborama integra la tecnologia di verifica di Adloox nel 100% delle campagne gestite dal suo Trading Desk per la prevenzione delle frodi, la misurazione della qualità dei media e la brand safety.

Per Weborama l'integrazione del punteggio di attenzione di Adloox rappresenta un passo avanti per rispondere alle nuove sfide poste dalla scomparsa dei cookie di terze parti. Questo punteggio valuta la capacità di un annuncio di catturare e mantenere l'attenzione degli utenti, funzionando su diverse piattaforme pubblicitarie, leve e tipologie di media, dal desktop alle app, rendendolo uno strumento molto più versatile rispetto ai metodi probabilistici attualmente implementati.


Leggi anche: WEBORAMA ANTICIPA LA FINE DEI COOKIE DI TERZE PARTI: IL SUO AD SERVER DIVENTA COOKIELESS


"Siamo orgogliosi di rafforzare la nostra partnership con Adloox. L'analisi semantica è un fattore chiave per il successo dell'attenzione pubblicitaria. Integrando il punteggio di attenzione di Adloox, arricchiamo la proposta di valore del nostro Trading Desk Media & Insights. Il criterio di attenzione  alimenta il punteggio della sua IA semantica per garantire la coerenza del messaggio pubblicitario dell'inserzionista con il contenuto delle pagine web su cui è presente: più la campagna viene diffusa in un ambiente contestuale forte, maggiori sono le possibilità che il messaggio pubblicitario ottenga migliori risultati", commenta Mykim Chikli, Ceo Emea di Weborama.

L'indicatore è pensato per essere una nuova "valuta" industriale, consentendo agli inserzionisti e alle agenzie di ottimizzare le loro campagne pubblicitarie in open auction in modo efficace, utilizzando un punteggio unico da 1 a 100, che raccoglie diversi indicatori chiave come visibilità e interazione, scartando automaticamente le impressioni realizzate su traffico non valido.

Quindi, si legge nel comunicato, il punteggio di Adloox:

  • misura l'attenzione solo su traffico umano e brand safe;
  • rileva se l'annuncio è stato completamente visualizzato e per quanto tempo;
  • nalizza la percentuale di visibilità tra annuncio e schermo, scheda o finestra attiva;
  • rileva se l'utente ha interagito con l'annuncio o lo schermo.

Tutti questi criteri vengono utilizzati per costruire il punteggio di attenzione per ogni impression.

"Weborama è un punto di riferimento nell'adtech mondiale e un partner di lunga data di Adloox. La combinazione delle nostre tecnologie consente agli inserzionisti di passare rapidamente a un targeting sostenibile nel tempo. Il nostro obiettivo è offrire al mercato una nuova valuta. Quattordici anni di misurazione della qualità della pubblicità digitale ci hanno mostrato quanto siano fondamentali la semplicità, la trasparenza e il rispetto delle linee guida quando si tratta di cambiare le regole del gioco. L'ambizione che abbiamo con questo punteggio, unico oggi sul mercato, è che sia riconosciuto come un punto di riferimento sia per il lato acquisto che per il lato offerta, con l'obiettivo di ottimizzare le campagne pubblicitarie. Ecco perché lanciamo contemporaneamente alla nostra misurazione il nostro "Calcolatore di Attenzione": di libero accesso e disponibile sul nostro sito, consente a tutto il mercato di conoscere il punteggio medio di un sito che abbiamo misurato e di confrontarlo con il benchmark", chiosa Romain Bellion, Ceo di Adloox.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI