• Programmatic
  • Engage conference
di Simone Freddi

Performance marketing: la piattaforma di Refine Direct ora abbraccia anche il middle-funnel

La martech company del gruppo Connetty annuncia una serie di sviluppi tecnologici che la rendono efficace anche su campagne di consideration e branding

Giulia Migliavada, Coo di Refine Direct

Giulia Migliavada, Coo di Refine Direct

Continua l’evoluzione di Refine Direct: la martech company del Gruppo Connetty specializzata nel performance marketing annuncia infatti uno sviluppo della propria piattaforma multicanale in ottica middle funnel. Grazie a una serie di nuove funzionalità, i clienti della piattaforma potranno sia continuare a usarla per generare vendite e lead qualitativi, sia lavorare e raggiungere livelli di KPI tra i più elevati nel mercato anche per campagne con obiettivi di consideration e branding.


Leggi anche: CONNETTY, 2022 a +50%. «PRONTI A NUOVI INVESTIMENTI NELL’AD-TECH»


Tali novità si innestano nel percorso di crescita della società, che – fa sapere Refine - dopo un 2022 da +30% rispetto all’anno precedente prosegue anche nel primo trimestre 2023. Un contesto di sviluppo, pertanto, in cui si inseriscono appunto importanti innovazioni di prodotto: per ogni campagna di marketing, infatti, i tool consentono ora di attivare molteplici e numerose strategie, quali chatbot, form mono e multi-step, testando tutti i canali di traffico grazie al supporto di e-mail marketing, sms marketing, display marketing e social network.

“In questo primo trimestre, in Refine Direct abbiamo lavorato per perfezionare il nostro portafoglio prodotti con tecnologie e strumenti di ultima generazione, in grado di garantire un’ottimizzazione superiore per tutte le campagne di performance marketing legate alla generazione di sales e lead, core business dell’azienda, ma anche  per rendere attuabile la pianificazione efficace di campagne con obiettivo middle funnel”, racconta Giulia Migliavada, Chief Operating Officier di Refine Direct.

“Ciò è possibile perché queste integrazioni consentono di lavorare con qualsiasi KPI monitorabile e quindi non solo legati alla generazione della lead o della vendita, bensì, per esempio, alla generazione di traffico qualificato e di sessioni qualificate oppure relativi al raggiungimento di viewability, attention o view true rate sul mondo video”.


Leggi anche: CONNETTY INVESTE IN 247PRODUCTION E SBARCA NEL CONTENT ENTERTAINMENT


Dopo l'incorporazione di Qualify Direct, perfezionata nel 2022, Refine Direct ha lavorato allo sviluppo di innovativi strumenti di qualifica, in grado di ridurre al minimo le attività necessarie alla validazione dei dati. Ciò permette di superare le strategie di qualifica fino a oggi ritenute migliori, quali l’uso del call center, sostituendole con soluzioni automatizzate e orientate alla verifica della conformità del dato, demandando alla qualifica del call center solo quando strettamente necessario.

La crescita di Refine Direct prosegue anche sul fronte delle risorse umane, grazie a nuovi ingressi nei primi mesi del 2023 all’interno delle aree di sviluppo tecnologico e reparto R&D, finalizzati all’accelerazione del piano di sviluppo prodotti legato alla piattaforma, la quale vedrà nel corso dei prossimi mesi anche un restyling dal punto di vista UX e UI.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI