• Programmatic
  • Engage conference
22/11/2023
di Teresa Nappi

Influencer marketing: il punto di vista della creator Aurora Cavallo (Cooker Girl) sul mercato

La food creator di Giallozafferano e co-founder di Zenzero Talent Agency è stata protagonista di uno showcooking durante l’evento UPA dedicato al tema: «L’ascolto della community e la credibilità al centro del nostro impegno»

Aurora Cavallo, food creator di Giallozafferano e co-founder di Zenzero Talent Agency, durante lo shoowcooking

Aurora Cavallo, food creator di Giallozafferano e co-founder di Zenzero Talent Agency, durante lo shoowcooking

Grazie ad UPA e alla terza edizione del suo evento dedicato, il 21 novembre 2023 a Milano è stata la giornata dedicata all’Influencer Marketing, un mercato in continua crescita che si stima arriverà a valere quest’anno 323 milioni di euro (+10% sul 2022), e che quindi richiama a una sempre maggiore professionalità e a un più elevato grado di responsabilità i creator protagonisti di questo nuovo media.


Leggi anche: INFLUENCER MARKETING, DALL’ISTINTO ALLA STRATEGIA. L’ANALISI DI UPA SU UN MEDIA CHE CRESCE DEL 10% A 323 MILIONI DI EURO


Nel corso della giornata Aurora Cavallo, in arte Cooker Girl, food creator di Giallozafferano e co-fondatrice di Zenzero Talent Agency, è stata protagonista di un momento di showcooking durante il lunch, durante il quale ha presentato anche il libro "Storie di cucina", edito da Mondadori Electa.

A margine della sua partecipazione all’evento organizzato da UPA, Engage ha chiesto alla creator di commentare lo scenario in cui oggi si inserisce il lavoro degli influencer alla luce delle evidenze emerse nella mattinata di lavori al Teatro Franco Parenti di Milano: «La professionalità, ormai, è intrinseca nel lavoro del creator: non si limita a essere un personaggio, ma studia e si approccia ai meccanismi del marketing con occhio critico e responsabile», ha detto in prima battuta Cavallo.

«Per quanto la misurabilità del risultato sia un tema cardine, non è centrale. Gli aspetti più importanti per un creator sono l’ascolto della propria community, la risposta verso determinati temi e la credibilità che riscontra all'interno di essa», ha continuato la “ragazza dal grembiule rosso”.

«Proprio per questo, se prima i brand creavano a monte le proprie campagne pubblicitarie, ora, invece, collaborano insieme al creator per realizzare contenuti personalizzati che tengano conto del suo profilo e della sua conoscenza del pubblico con cui dialoga grazie anche all'intermediazione di talent agency, come Zenzero, che facilitano e valorizzano la comunicazione tra brand e creator», ha concluso.

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI