• Programmatic
  • Engage conference

Content Creation

Silvio De Rossi
a cura di Silvio De Rossi

Content Creator e Influencer, collabora con i più importanti Brand del panorama automotive e non solo. Founder di Stylology.it, nel suo passato Televideo Rai e Mediavideo, i veri antenati di internet. E’ stato responsabile editoriale di Blogosfere.it, partecipando al successo del network di blog più grande d’Italia. In seguito è stato direttore responsabile di Leonardo.it. Si occupa di produzioni foto e video con particolare attenzione ai format più adatti ai social network.

06/07/2023

Le auto intelligenti stanno arrivando: e non sapranno solo guidare

Alcune aziende stanno lavorando ad un chip che consentirà all’auto di dialogare con il conducente, che sia umano o meno. Le auto del futuro non sapranno solo guidare: l’Intelligenza Artificiale sta per conquistare anche il mondo automotive in modo definitivo

auto-intelligenti.jpg

Cerco argomenti diversi, ma è impossibile non parlare di Intelligenza Artificiale. ChatGPT e il mondo AI hanno preso possesso del panorama web, internet e in molti casi anche della vita quotidiana (non solo lavorativa) di molte persone in tutto il mondo. Punto il focus su un settore che presto vedrà una massiccia presenza di AI: il mondo automotive.

C’è fermento attorno al Autopilot Tesla, che negli States sta facendo discutere e divide l’opinione pubblica a causa degli incidenti che si sono registrati. Ma la progettazione non si ferma ed ora MediaTek e Nvidia stanno lavorando ad un chip che consentirà all’auto di dialogare con il conducente, che sia umano o meno.

Il chip messo a punto da Nvidia potrà beneficiare del sistema di infotainment di MediaTek, grazie al quale il display nella plancia dell’auto interagirà con i sistemi di guida automatizzata per monitorare l’ambiente esterno e le condizioni del conducente (sempre che un conducente fisico ci sia davvero). Grazie a questa tecnologia, i sistemi di intrattenimento compiranno altro passo avanti gigantesco.

All’inizio del 2022 proprio su questo blog mi ponevo una domanda: cosa farà l’uomo all’interno della sua auto dato che non dovrà più guidare?  Responsabili marketing e pubblicitari di tutto il mondo hanno ormai smesso di chiederselo da tempo. Perché? Per il semplice motivo che stanno già sviluppando soluzioni che permettano di comunicare con le persone all’interno del veicolo. Sarà fondamentale intrattenerle, comunicare messaggi promozionali, creare dei bisogni e cercare di portare le auto verso un “negozio” per generare acquisti. L’auto sarà un nuovo modo per farci spendere denaro. Avete presente i micropagamenti che facciamo con il nostro smartphone per app di gaming e/o simili? Uguale.

Una Intelligenza Artificiale potrà decidere di farci passare davanti ad un determinato negozio informandoci degli sconti riservati a chi possiede una particolare auto. Potremo recarci nel “migliore ristorante della città” lasciando decidere al veicolo dove andare. Saremo in grado di guardare serie Tv o film che potranno essere visti esclusivamente su un’auto e prodotte dal Netflix di turno che avrà stipulato un accordo milionario con Tesla, Audi, Mercedes o chissà quale altra casa automobilistica. Ripeto: scrivevo queste cose a gennaio 2022: presto sarà realtà.

A gennaio 2023 Qualcomm e Salesforce hanno annunciato una partnership per creare una nuova piattaforma in grado di poter accelerare lo sviluppo di sistemi smart. I chip AI potrebbero essere l’oro del domani (oggi). Si parla di un mercato di oltre 12 miliardi di dollari: cifra stimata solo per cominciare. Ma potrebbe raddoppiare e triplicare in breve tempo. La richiesta di chip di Intelligenza Artificiale è talmente alta, al momento, che nel primo trimestre dell’anno Nvidia ha visto salire le proprie entrate del 50% rispetto alle stime che gli analisti avevano fatto in precedenza. L’altissima domanda sta però creando problemi di approvvigionamento a molti, tra questi il visionario Elon Musk e la sua tanto amata Tesla.

Attendiamo sviluppi, ma resto della mia idea che più volte ho espresso, non solo qui: il mondo automotive diventerà una variabile del mercato pubblicitario. Per chi vuole scommettere, mi gioco una pizza.