• Programmatic
  • Engage conference
24/11/2023
di Andrea Di Domenico

Audioboost celebra il 25 novembre con l’iniziativa "Una voce per tutte le donne"

Le migliaia di articoli che Audioboost renderà disponibili per l'ascolto nella giornata contro la violenza sulle donne saranno letti da una vera voce femminile grazie alla tecnologia Cloning Voice

La founder di Audioboost, Cristina Pianura

La founder di Audioboost, Cristina Pianura

Sabato 25 novembre è la Giornata Internazionale contro violenza sulle donne e, grazie all'iniziativa "Una voce per tutte le donne", solo per questo giorno tutti gli articoli generati dall’AI dello Speakup-Article di Audioboost - la tecnologia leader in Italia capace di leggere in tempo reale i contenuti online di oltre 250 siti web (tra cui Engage, ndr) - saranno letti dalla vera voce di una attrice professionista, grazie all'uso del suo avatar vocale.

Inoltre, sui siti che hanno aderito all’iniziativa, il Player di Audioboost cambia aspetto: si presenterà con il tradizionale fiocco rosso, simbolo della lotta alla violenza sulle donne, e sarà attivo un link al sito web del numero Anti Violenza e Stalking 1522 https://www.1522.eu.

Il modello cloning voice di Audioboost

Il modello di "cloning voice", la tecnologia di Audioboost che permette di creare il proprio "avatar vocale" e di riprodurre con la propria voce contenuti che partono dal testo scritto, per questa iniziativa partirà dalla voce messa a disposizione da una attrice teatrale. Il modello si basa sul programma “Giava” già lanciato da Audioboost. Lo sforzo messo a disposizione della Giornata contro la violenza sulle donne è tecnologicamente sfidante: si tratta del primo caso di cloning voice integrato al text-to-speech su una mole imponente e variegata di contenuti.


Leggi anche: GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE: I MEDIA E I BRAND SCENDONO IN CAMPO


"Abbiamo voluto metterci in gioco direttamente, per supportare a modo nostro un tema così fortemente di attualità come quello della lotta alla Violenza sulle donne, ed abbiamo sviluppato la prima voce Giava del nostro Speakup-Article, anche grazie all'utilizzo della IA", spiega Cristina Pianura, Founder di Audioboost. "Ci piace immaginare che a leggere i nostri contenuti sia una voce naturale e non artificiale. La voce di una attrice, di una donna vera, che grazie alle potenzialità della tecnologia può replicarsi infinite volte, e dare ancora maggiore forza al messaggio che vogliamo dare ed alla campagna che vogliamo sostenere. Quella per restituire una voce alle donne che ne sono state private".

scopri altri contenuti su

ARTICOLI CORRELATI